Intervista a Valum Votan

ja vv

intervista a Valum Votan apparsa sulla rivista “Spirito Libero” scritto da antonio

Ho partecipato ai 7 giorni di insegnamento avanzato sulla Legge del Tempo tenuti dal professore Josè Arguelles nell’Ashram di Baba Ji a Cisternino dal 6 al 13 settembre 2009 ( dal 15 al 21 giorno della Luna Lunare dello Scorpione, nei giorni Allacciatore dei Mondi Risonante Bianco, potere della morte – Umano Cosmico Giallo, potere del libero arbitrio. La possibilità di entrare con un atto di libero arbitrio in una coscienza cosmica nel momento in cui moriamo al nostro ego) e ho avuto l’onore di incontrarlo personalmente ed intervistarlo a nome della redazione di Spirito Libero. L’incontro è avvenuto sincronicamente nel pomeriggio del giorno 9/9/09  che anticipava la frequenza telepatica dell’ultimo giorno del corso 999 999. Il corso verteva sul Sinkronotron un sistema vivente di trasmissione, le cui frequenze vengono trasmesse attraverso diversi codici matematici  che vanno al di là del linguaggio babilonico a cui siamo abituati. Questo comporta dissolvere o far svanire molti dei condizionamenti della nostra mente e accrescere la nostra consapevolezza poiché siamo vicini alla fine di un processo,  di un ciclo, e ci stiamo avvicinando ad una data finale che viene definita in termini matematici come il codice 2012.

1)    José, quando avvenne “la chiamata” ed iniziò la tua vocazione e ricerca nella direzione della Legge del Tempo? Ci vuoi dire qualcosa sulla tua infanzia e giovinezza?

E’ stato appena stampato in America il primo volume di “ 2012 Biografia di un Viaggiatore del Tempo. Il viaggio di José Arguelles, l’uomo oltre il fenomeno 2012” scritto da Stephanie South. E’ una biografia molto descrittiva in 2 volumi. (Mi viene gentilmente data l’ultima copia che aveva con sè). Qui potete leggere tutto quello che mi portò ad essere pronto a ricevere a 14 anni, in cima alla Piramide del Sole di Teotihuacan, Messico, una potente iniziazione. Ebbi una visione e da quella visione seppi che il mio compito era di portare la coscienza cosmica all’umanità. Era l’estate del 1953 ( un anno dopo la scoperta della Tomba del re Maya Pacal Votan a Palenque ) e da allora ho seguito quel sentiero per tutta la mia vita. Ero nato per quello. La mia ricerca partì da lì, dalla piramide di Quetzalcoatle. Alcuni mesi dopo mi capitò tra le mani un libro sulla Cultura e la Matematica Maya. Mi interessò soprattutto il capitolo sulla matematica e dall’età di 14 anni cominciai a studiare e a portare avanti una investigazione ad ampio spettro.

*Teotihuacan – luogo dove iI  terreno scompare nella luce della stella del mattino. “Ogni cosa scomparve. Una bianca luce luminosa che emanava dall’interno bagnò ogni cosa di un soffice splendore. Ed il mondo terreno sparì. Ciò che rimase in Joe fu un sentimento, un presentimento, una sete, una volontà, una visione ed il voto di voler trovare la conoscenza dei Maestri che avevano disegnato e costruito Teotihuacan e riportarla a questo mondo, dove forse, soltanto forse, ogni cosa sarebbe ritornata ad essere cosmica” (pg 47 della biografia)

** Il libro che gli capitò tra le mani si chiamava “ I Maya Antichi” di Sylvanus Griswold Morley. Imparò il sistema punto-barra nel capitolo sulla matematica vigesimale e l’astronomia e si cominciò a chiedere cosa significasse il ripetersi senza fine di cicli dentro a cicli.

2) Tieni sempre I tuoi seminari a Cisternino, nel centro di Baba Ji. C’è una connessione tra lo Scivaismo e i Maya?

 Sembra di sì. Ci deve essere. Tenni un altro seminario qui anni fa. Stavamo proprio parlando di questo. Più che lo Scivaismo è la voce di Baba Ji. E’ una voce universale ed è una chiamata per una religione universale. Anche noi andiamo nella direzione della unificazione di tutte le religioni: UR (UR= Religione Universale, Ricordo Universale). Ci deve essere qualche legame karmico con Baba Ji che ci ha portato qui.

3)    2012? Dove stiamo andando?

Qui stiamo cercando di preparare le persone per quel momento. Baba Ji diceva di essere il dottore e la gente i pazienti che erano venuti a vedere il dottore. Le persone sono arrivate ad un punto in cui devono svegliarsi e realizzare che non stanno bene e vedere cosa c’è che è andato storto, cos’ è che manca. Come quando i pazienti vanno a vedere il medico. Poi possono cominciare a capire che stiamo avvicinandoci ad un punto in cui dobbiamo stare meglio e creare un contatto con intelligenze più elevate che stanno aspettando un nostro miglioramento. Questo è il 2012. Dobbiamo unificare mente, corpo e spirito e realizzare che il modo in cui abbiamo operato fino ad ora non sta funzionando più. Dobbiamo imparare metodi di comunicazione trascendentali più elevati e capire che le intelligenze superiori dell’universo devono essere la forza a cui aspirare.

4)    Quello che stiamo facendo in questi giorni è per prepararci a questo?

Sì quello che stiamo facendo in questi giorni è prepararci. Dobbiamo dimenticare chi siamo, da dove veniamo, la nostra cultura,  ed elevarci ad un livello più elevato. Parte della visione che ho è di trasmettere una forma di linguaggio matematico più elevata. Questo è quello che facciamo noi. Le altre persone cercano invece di spaventarvi.

5)    Considerato che le persone che vengono raggiunte da questa rivista sanno appena cos’è il Sincronario dellle 13 Lune, come possiamo far loro capire quanto sia vitale imparare a sincronizzarsi con queste frequenze telepatiche? Come trasmettere questi ultimi insegnamenti del Syncronotron?

Quello è il microchip (indicando un’immagine delle 4 settimane della luna pubblicata su Spirito Libero)….Quando insegnate  il 28, che è il 7 triangolare, voi fate realizzare alla gente che la scienza cosmica si basa su questa frequenza (vedi equazione della Legge del Tempo 4:7:7:13. Dove 4×7= 28, i giorni della Luna e 7×13=52, le settimane in un anno di 13 lune). Le persone devono capire che il motivo per cui fate questo non è soltanto perché hanno bisogno di un altro calendario ma perché il proposito del sincronometro è di sincronizzarsi e creare un campo unificato di coscienza. Passare dal calendario gregoriano al sincronario delle 13 lune di 28 giorni è un atto conscio, una scelta conscia. E c’è bisogno di consapevolezza per continuare a seguire il Sincronario delle 13 Lune. C’è una elevazione di coscienza e questo è un punto chiave. L’idea è che ci sono milioni di persone al mondo, di diversi linguaggi e cultura, che si stanno sintonizzando con un’altra frequenza vibratoria che sta cominciando ad emergere ora dalla noosfera (campo mentale del pianeta), una frequenza totalmente armonica e unificante. Sono frequenze di informazioni codificate che arrivano da civilizzazioni superiori nella galassia. Dobbiamo elevare la nostra mente ad un livello che ci permetta di ricevere informazioni da livelli superiori a quelli a cui abbiamo accesso quando con la nostra mente seguiamo cicli molto primitivi, limitanti, che creano corti circuiti e ci riportano indietro. Ora il livello generale della specie umana è barbarico, continua a farci ritornare alle nostre piccole neurosi individuali. Per uscire dal caos il sincronometro delle 13 lune è un mezzo di unificazione che inizia a riarmonizzare la mente, a farci sintonizzare con frequenze della 4 dimensione che sono armoniche e creare contro valori che sono intrinsecamente artistici ed armonici per una cultura di pace. Un intero nuovo sistema di valori nascerà  da questo. Vivere la frequenza del Tempo Naturale 13:20 è proiettare una prospettiva che la vita è Arte…qualcosa che tutti gli esseri umani conoscono..le popolazioni primitive, gli aborigeni …tutta la civiltà umana si è misurata con la qualità dei suoi raggiungimenti artistici. Abbiamo perso questo valore e lo abbiamo dato al denaro…ora dobbiamo uscire da ciò e trasformare le nostre vite in opere d’arte.

Grazie José per questa condivisione. Spirito Libero sarà onorato di ospitare tuoi articoli e interventi sulla necessità di un cambiamento di consapevolezza per andare oltre il confine del 2012, verso una nuova era dell’umanità, quella che tu chiami dell’Uomo Noosferico.

da: 13lune.it

Condividi su Whatsapp